R.I.S.- RI-nnovazione nelle Investigazioni Scientifiche

Durata: 18 mesi

 

Termine progetto: 31 Dicembre 2018

 

Importo finanziato: € 298.729,56

 

Ente finanziatore: Regione Puglia, utilizzando Fondo Sociale Europeo.

 

Referente per il progetto: Prof.ssa Donatella Curtotti (Coordinatore scientifico)

 

Caratteristiche:

Il progetto proposto intende, attraverso una serie articolata di attività, rafforzare la capacità innovativa del corso al fine di perfezionare gli obiettivi formativi e rispondere al meglio ai bisogni occupazionali della Regione Puglia. Di qui, si è scelto di intitolarlo
R.I.S. Ri-innovazione delle Investigazioni Scientifiche”.

Il sistema articolato di attività sarà declinato in azioni per il rafforzamento delle attività didattiche; la realizzazione di attività laboratoriali; la realizzazione di azioni di sistema; realizzazione di attività amministrative connesse al miglior funzionamento dei percorsi attivati; azioni di monitoraggio; realizzazione incontri e seminari; elaborazione di materiale didattico specifico; realizzazione di azioni complementari, finalizzato al rafforzamento del Corso di Studio in Scienze Investigative dell’Università di Foggia.

 

 

Finalità:

L’obiettivo della proposta è duplice:

-          potenziare sotto il profilo didattico, metodologico, scientifico e tecnologico l’offerta formativa relativa al CdS in Scienze investigative dell’Università di Foggia attraverso gli strumenti dell’apprendimento in modalità e-learning, il rafforzamento delle attività laboratoriali sia curriculari che extracurricolari, i seminari ed incontri con esperti del settore e, ma non per ultime, le attività di orientamento sia in entrata che in uscita;

-          seguire le indicazioni tanto del Consiglio Europeo di Lisbona del marzo 2000 – che ha conferito all’Unione Europea l’obiettivo strategico di sviluppare un’economia basata sulla conoscenza, più competitiva e dinamica, in grado di realizzare una crescita sostenibile con nuovi e migliori posti di lavoro e una maggiore coesione sociale – quanto quelle della Strategia Europa 2020 per una crescita intelligente, inclusiva e sostenibile, in cui si intende definire il disegno di crescita del prossimo decennio per l'Unione, fissando gli obiettivi da raggiungere entro il 2020, mettendo in luce la necessità di modernizzare i mercati occupazionali al fine di aumentare la partecipazione al mercato del lavoro.

 

Al I anno di corso e per tutti gli insegnamenti (Diritto costituzionale - Diritti fondamentali (9 CFU); Teoria generale del diritto (CFU); Diritto romano (6 CFU); Psicologia dei processi cognitivi ed emotivi (6 CFU); Elementi di diritto privato e tutela della persona (9 CFU); Criminalistica e Digital forensics (6 CFU); Lingua inglese (6 CFU); conoscenze informatiche (6 CFU) si prevede:

-          Potenziamento attività didattica in e-learning: preparazione e registrazione delle lezioni frontali di ciascun insegnamento; elaborazione relativo materiale multimediale.

-          Tutoraggio online per gli studenti lavoratori e fuori sede (48 ore, pari a 2 a settimana).

-          Integrative Courses (1 CFU-8 ore) per ciascun insegnamento.

-          Attivazione del laboratorio di Indagini private della durata di 25 ore.

 

Al II anno di corso e per gli insegnamenti di Diritto pubblico comparato – Diritti fondamentali (9 CFU); Storia del processo penale (6 CFU); Diritto processuale penale (15 CFU); Diritto penale (9 CFU); Flussi migratori e sicurezza dello Stato (6 CFU); Attuazione dei tributi, poteri di indagine e tutela del contribuente (9 CFU):

-          Potenziamento attività didattica in e-learning: preparazione e registrazione delle lezioni frontali di ciascun insegnamento; elaborazione relativo materiale multimediale.

-          Tutoraggio online per gli studenti lavoratori e fuori sede (48 ore, pari a 2 a settimana).

-          Integrative Courses (1 CFU-8 ore) per ciascun insegnamento.

-          Potenziamento delle docenze nell’attività didattica nel Laboratorio di “Gestione delle tracce”; ed elaborazione del relativo materiale multimediale.

-          Attivazione del laboratorio di Filosofia del crimine e media Intelligence della durata di 25 ore.

-          Attivazione del laboratorio di Video Forensics della durata di 48 ore.

 

Al III anno di corso e per gli insegnamenti del primo semestre di Biochimica (6 CFU), Criminologia e processi conoscitivi e decisionali (6 CFU), Medicina legale (6 CFU), Diritto delle prove penali (6 CFU):

-          Potenziamento attività didattica in e-learning: preparazione e registrazione delle lezioni frontali di ciascun insegnamento; elaborazione relativo materiale multimediale.

-          Tutoraggio online per gli studenti lavoratori e fuori sede (48 ore, pari a 2 a settimana).

-          Integrative Courses (1 CFU-8 ore) per ciascun insegnamento.

-          Attivazione del laboratorio di Psicologia testimoniale della durata di 25 ore.

-          Potenziamento dell’attività didattica del Laboratorio di “Dattiloscopia, Fotografia, Web Intelligence and Investigation” ed elaborazione del relativo materiale multimediale.

-          Attivazione di 3 Open Labs, della durata di 8 ore ciascuno.

-          Orientamento in entrata, con lezioni e seminari presso i licei selezionati.

-          Tirocini.

 

 

Risultati attesi:

Dalle azioni messe in campo ci si attende di:

-          consentire agli studenti lavoratori e fuori sede di essere coinvolti maggiormente nell’attività didattica così da rendere più facile il trasferimento di competenze ed abilità tecniche, con un’immediata ricaduta in termini di acquisizione di CFU;

-          migliorare le conoscenze e competenze specialistiche nei settori investigativi più all’avanguardia;

-          migliorare la capacità di analisi e problem solving rispetto alle tematiche giuridiche;

-          sensibilizzare il mondo del lavoro verso la conoscenza del CdS e delle sue peculiarità nonché dei risultati raggiunti dai propri laureandi.